PDF Stampa E-mail

 

CORSO GIURIDICO


UNIONI CIVILI E CONVIVENZE DI FATTO

Alternative dall’ordinamento al matrimonio Legge 20.5.2016 n.76 pubbl. su G.U. n.118 del 21.5.2016

 

La recente approvazione della Legge 20.5.2016 n.76, dopo almeno venti anni di rinvii, ha risposto ad una istanza dei cittadini che prevedesse una regolamentazione dei diritti dei conviventi, che per lungo tempo sono stati ignorati dal legislatore, con gravissimo pregiudizio per coloro che non volevano o non potevano contrarre matrimonio, con ripercussioni anche sulle famiglie di fatto e quindi sulla prole.


Il corso si pone l’obiettivo, attraverso un insegnamento teorico-pratico, di analizzare e commentare la normativa introdotta con la legge 76/2016, le finalità del legislatore e le conseguenti criticità nella previsione normativa e quindi nell’implicita affermazione delle differenze tra unioni civili e convivenza, anche nella materia della famiglia e della filiazione. Commento alla legge, prospettive, profili di successivi interventi legislativi e giurisprudenziali, costituzionali, eventuali adeguamenti normativi saranno oggetto di studio nell’attività formativa.


Destinatari: operatori giudiziari, magistrati, avvocati, assistenti sociali, psicologi della famiglia, educatori.

 

Il corso è a numero chiuso e rilascia attestato di partecipazione.

Saranno accettate le prime 20 domande di iscrizione.


Il corso, della durata di 8 ore, si terrà domenica 05.03.17 dalle ore 10.00 alle ore 19.00.


Contributo spese richiesto per l'attività di formazione: € 80,00.



Richiedi informazioni e/o prenotati al corso

Scarica Programma

Scarica Volantino

 

Powered by Crawlermotori.com.